In offerta!
Alcione

Alcione

€ 18,00 € 15,30

Ordinabile

  • ISBN: 9788806203245
  • Autore:Gabriele D'Annunzio
  • Editore:Einaudi
  • Edizione:2010

Descrizione

Il fascino di “Alcione” (riproposto qui nell’edizione originale del 1904) aumenta paradossalmente man mano che se ne scoprono le fonti culturali e i risvolti formali: sistemando il quadro dei fitti echi letterari emerge un florilegio di riferimenti ai classici greci e latini e ai moderni scrittori europei. Con abilità da alchimista D’Annunzio sa ricavare dalla materia verbale delle fonti combinazioni originali e personalissime, come nella “Sera fiesolana” e nella “Pioggia nel pineto”. Ma “Alcione” è anche un poema organico che, mentre descrive un’estate marina, racconta ben altro: il viaggio del poeta in una patria dell’anima, dove la Versilia si trasforma in un’Eliade popolata di fauni e di ninfe, un Eden perduto di cui resta solo la struggente nostalgia. Come viene analiticamente evidenziato nel saggio introduttivo di Pietro Gibellini, “Alcione” è il libro con cui ha fatto i conti tutta la poesia italiana del Novecento: dalle imitazioni alle parodie, dalle citazioni esplicite ai riferimenti sotterranei, è una specie di totem intorno al quale tutti hanno trovato quello che cercavano, per liberarsi dalla tradizione o per colloquiare con essa. Spesso si parla, perlopiù a sproposito, di libri “imprescindibili”: “Alcione” lo è stato quant’altri mai, e forse lo è ancora.

  • si apud bibliothecam hortulum habes, nihil deerit
    Cicerone
  • Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quello che deve dire.
    Italo Calvino
  • Senza un occhio che lo legga, un libro reca segni che non producono concetti, e quindi è muto
    Umberto Eco